Come trasformare e personalizzare la location

Ti sposi? Ovviamente avrai giá deciso il quando e in men che non si dica, sarai partita alla forsennata ricerca del dove

Ma prima di decidere quale sará il posto perfetto, é importante che tu sappia COME TRASFORMARE E PERSONALIZZARE LA LOCATION. 

 

La piú grande difficoltá nel momento della scelta della location é entrare in una sala vuota e spoglia e immaginarla allestita. 

Spesso é difficile cogliere il potenziale di uno spazio se l’unica cosa che c’é dentro é l’eco! E il rischio é di scartare a priori una sala che potrebbe anche avere tutte le carte in regola per essere la tua scelta, se valorizzata nel modo corretto.

 

Potresti rischiare di scegliere un posto molto bello, ma che poi si rivela troppo piccolo.
Oppure potresti pensare che l’unico modo per avere una bella sala, sia prenderne una giá ricca e sfarzosa, quindi potresti finire per scegliere un posto troppo costoso che poi non ti lascia budget per il resto.

Oppure potresti farti prendere dal panico del “e se poi si sentono come sardine dentro una scatola?” e scegliere un posto troppo grande che alla fine sembrerá drammaticamente vuoto e spoglio.

O peggio, per sfinimento, dopo mille giri a vuoto, potresti lasciarti convincere da un bravo venditore in fiera e investire gran parte del tuo budget in un posto che in realtá non ti piace e non ti rispecchia.

 

E se ti capitasse di scegliere il posto sbagliato, sai che non saresti piú in tempo per tornare indietro, vero? Sai che non ci sono prove generali nel matrimonio e tutto filerá liscio solo se avrai lavorato bene prima? 

 

Allora, se non vuoi rischiare di investire male il tuo denaro e ritrovarti a festeggiare in un posto che non dice niente di te, continua a leggere questo articolo.

 

  1. DEFINIRE GLI SPAZI 

Una sala con tavoli e allestimenti ben distribuiti, dá subito l’idea di ordine, armonia e di progetto ben studiato. Per rendere la sala accogliente quindi, devi innanzitutto sceglierla della giusta grandezza.

Per prima cosa devi capire, almeno indicativamente, quanti ospiti ci saranno. In base al numero di persone, capirai il numero di tavoli che ti serve. In base al numero di tavoli, capirai quanto dovrá essere grande la stanza.
Ricorda che un tavolo rotondo per 10 ospiti, ha un ingombro di circa 3 metri per 3. Se hai 100 ospiti, ti serviranno quindi, come minimo, 90 mq. Questo significa che una stanza da 70 non fa per te. Ma neanche una da 180, perché risulterebbe vuota.
Per creare un ambiente accogliente e armonioso, immagina che nella sala ci dovrá essere spazio sufficiente per i tavoli e le sedute comode, per il tavolo sposi che dovrá avere respiro e risalto, per il passaggio dei camerieri e per il tuo giro trionfale tra i tavoli insieme ai kg di tulle del tuo abito! Tutto ció che é in piú, rispetto a questo, rischia di determinare un vuoto che dá l’idea di non pensato e non gestito.

 

  1. DEFINIRE L’ATMOSFERA

É vero, se hai in mente un matrimonio hi tech, forse il castello medievale non é la primissima scelta da valutare. Peró tieni presente che il piú delle volte, le sale da ricevimento sono come tele bianche su cui puó comparire qualsiasi disegno. Perfino il castello puó essere reinterpretato in chiave moderna, o la sala minimal resa accogliente e calda. L’essenziale é avere ben chiaro in mente il tipo di atmosfera che desideri ricreare quel giorno.
Vuoi una sala asettica perché sei stata impossessata dallo spirito di Marie Kondo? Oppure Cenerentola guardato a ripetizione in VHS quando eri bambina ti ha segnata per sempre e ora vuoi fare a tutti i costi la principessa almeno per un giorno?
Capire questo é un passaggio fondamentale per poter cambiare faccia e personalitá alla tua location.

 

  1. NON SOLO FIORI

Certo, l’allestimento floreale é il grande protagonista. Ma non puó essere l’unico elemento determinante per dare personalitá alla tua sala.
L’illuminazione, ad esempio, é essenziale.
Una buona progettazione illuminotecnica degli ambienti del ricevimento, é in grado di esaltare le caratteristiche di qualsiasi location, valorizzando gli elementi peculiari della sala, mimetizzando i punti deboli e trasformando anche gli spazi piú anonimi in sale con personalitá. 

Le nuove tecnologie su questo ci aiutano: troviamo infatti sul mercato prodotti capaci di operare su un gran numero di variabili, quali la temperatura di colore e l’intensitá luminosa, per accontentare sia chi vuole un effetto naturale, sia chi invece vuole osare con tonalitá insolite.
Vuoi vedere come siamo riusciti a trasformare una sontuosa galleria del Settecento in uno spazio moderno e contemporaneo, perfetto per due sposi giovani e frizzanti ma che amano il bello?

 

prima

 

Come personalizzare la sala del ricevimento per un matrimonio che parli di te
dopo

Prima: bella, maestosa, una fantastica tela bianca da declinare in mille modi, in base ai tuoi gusti

Dopo: giovane, moderna, frizzante, contemporanea, ma anche elegante e raffinata, proprio come Alessia e Davide, che hanno scelto di personalizzarla giocando tutto sulle luci

E vorresti vedere come cambia faccia una fornace per mattoni, diventando uno spazio perfetto per un mood urban-garage, come desiderava la nostra grintosissima sposa centaura?

Come trasformare la location del tuo matrimonio nella sala dei tuoi sogni
prima

 

Allestimento location: cambiare faccia alla sala e renderla personale
dopo

Prima: immenso e maestoso ma quasi dispersivo

Dopo: accogliente, romantico, sofisticato e con una vena contemporanea, grazie a romantiche catene di luci bianco caldo, in contrasto con quelle bianco freddo sui tavoli e con i colori dai toni freddi che illuminano le colonne. I microled su semplici ed eleganti bulbose bianche sui tavoli, hanno completato l’atmosfera da favola moderna che ricercavamo.

 

Un altro elemento non floreale a cui spesso non facciamo caso ma che puó fare tutta la differenza é il tessuto. Con il tovagliato, le cover delle sedie e drappeggi sistemati ad hoc, possiamo stravolgere completamente l’aspetto di una sala. Ad esempio che mi diresti se ti dicessi che una vecchia serra puó diventare un posto glamour e scintillante con tovaglie in glitter e fiocchi di colori metallici alle sedie?
Oppure puoi scaldare una sala bianca e asettica con tovagliato e cuscini borgogna. 

Infine, non dimentichiamoci degli arredi: la stessa sala puó cambiare completamente faccia se ospita 100 sedie bianche e semplici dall’aria shabby chic, oppure 100 chiavarine dorate con cuscino bordeaux dal sapore barocco, oppure 100 sedie ghost trasparenti che sanno di sofisticato gusto contemporaneo.

Se tieni presenti tutti questi aspetti, sceglierai la tua location in modo consapevole, dando la prioritá a questioni di natura tecnica e pragmatica, come la distanza, le dimensioni, la semplicitá di parcheggio e accomotation e il budget. E saprai che potrai renderla accogliente, personale e rivoluzionaria quanto vorrai, seguendo i nostri consigli per Come trasformare e personalizzare la location.

Ti serve ancora qualche suggerimento? Vorresti avere qualcuno che si occupi di creare per te un progetto unitario con tutti gli elementi che ti abbiamo suggerito? Scrivi a info@ungiornounsogno.it. Ci prenderemo cura della tua location!

Buoni sogni, da Daniela

 

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Condividi su

Share on facebook
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Contattami per maggiori informazioni.
Powered by