Credi davvero di essere al sicuro dagli imprevisti?

Credi davvero di essere al sicuro dagli imprevisti?

Quando parlo dell’importanza del coordinamento, mi sento sempre dire: “E ma figurati, sono mesi che organizziamo, e cosa deve mai capitare? E’ tutto studiato nei minimi dettagli! A cosa ci serve qualcuno che coordini e supervisioni?”

E così la voce “coordinamento” è sempre la prima testa che salta dopo la revisione del budget!

Peccato che anche con tutta la cura maniacale per i dettagli e l’attenzione del mondo, nemmeno la wedding planner migliore sul mercato possa prevedere tutto e gli imprevisti sono sempre in agguato. D’altra parte si chiamano così apposta!

E tu Credi davvero di essere al sicuro dagli imprevisti? Leggi l’imprevisto imprevedibile capitato al matrimonio di Monica e Matteo lo scorso luglio.

 

Il loro intimo ricevimento di svolgeva di sera sotto un romantico pergolato con vista sulla piscina. Per creare la giusta atmosfera, il fornitore che si è occupato degli allestimenti ha studiato una scenografia ricca di romantiche lanterne e candele. Il tavolo era bellissimo con i suoi candelabri e portacandele in argento e osservare le fiammelle accese che oscillavano al vento, erano quasi ipnotico e trasportava tutti in una dimensione fiabesca.

Credi davvero di essere al sicuro dagli imprevisti?

Ma a metà degli antipasti, finisce l’ipnosi e finisce la fiaba! La leggera brezza estiva era diventata un vento di tempesta e aveva consumato in pochi minuti tutte le candele! Alcune erano già spente, altre stavano per spegnersi, altre erano completamente colate sul tavolo lasciando dei tristi portacandele vuoti e abbandonati! Certo il fornitore aveva lasciato alcune candele di scorta che sono state prontamente sostituite, ma chi poteva immaginare che anche quelle sarebbero finite nel giro di un’ora?

Il famoso imprevisto…

 

L’atmosfera non si può dire che non ne risentisse alla grande…

 

Senza contare che ovviamente Monica ha rischiato la crisi isterica: lo sogni da una vita, lo prepari da mesi, ci riversi speranze e aspettative da sempre e come minimo pretendi che quel giorno tutto sia perfetto!

Per fortuna lei aveva deciso di non eliminare dalle voci di spesa il servizio di coordinamento di Un Giorno Un Sogno, e noi eravamo lì pronte a intervenire.

L’ora era tarda, eravamo spersi tra i colli della campagna umbra e di sicuro tutti i negozi giù in paese erano già chiusi.

Non restava molto altro da fare… Abbiamo con discrezione trasferito sul tavolo tutte le lanterne più piccole che erano ancora accese e abbiamo eliminato i mozziconi di candela.

Credi davvero di essere al sicuro dagli imprevisti?

Poi siamo saltate in macchina alla velocità della luce e siamo andati a cercare un supermercato aperto fino alle 21 nella più grande città vicina. Siamo arrivate al pelo! Abbiamo acquistato decine di candele bianche e dopo poco meno di un’ora eravamo di ritorno. Le candele delle lanterne fortunatamente erano ancora accese. Siamo riuscite a rimetterle al proprio posto e a sostituire le candele consumate con le nuove, così il resto della cena ha recuperato tutta la sua magia e Monica il suo sorriso!

 

Non che senza candele il mondo sarebbe collassato su se stesso, ma sai quanto anche una singola candela spenta possa mandarti in crisi quando la tensione e l’aspettativa per il giorno più importante della tua vita sono ai massimi livelli?

Perché lasciare un neo sul giorno che ricorderai per sempre come il più bello di sempre, solo per aver deciso che “Tanto a me gli imprevisti non capitano”?

Se non sei più così certa che queste cose succedano solo agli altri, allora scrivici e chiedici informazioni su come possiamo aiutarti a gestire gli eventuali imprevisti di quel giorno!

 

daniela-ferraraBuoni sogni da Daniela

Contattami per maggiori informazioni.
Powered by