I 5 CONSIGLI PER LA CONFETTATA PERFETTA

Confetti colorati

Se qualche tuo amico si è sposato negli ultimi anni, avrai constatato anche tu che non esiste matrimonio che non finisca con il tavolo della confettata.

Gli invitati non solo se lo aspettano, ma sono anche curiosi di scoprire quanti e quali gusti avete scelto. Da mangiare uno dopo l’altro per provarli tutti, sono il dolce finale da degustare durante la festa e da portare a casa.
Ma, come dico sempre, attenzione ad aprire le danze al momento giusto, altrimenti rischi che a fine ricevimento restino solo i vasi vuoti! Sappi che andranno a ruba.

 

Ma da dove arriva questa tradizione?

 

In origine la sposa si aggirava tra i tavoli con una ciotola ed un cucchiaio d’argento e distribuiva agli ospiti la versione del confetto più tradizionale: mandorla dentro e zucchero bianco fuori.

Sua diretta evoluzione è stato il sacchettino con dentro i 5 confetti alla mandorla, ed erano proprio 5 perchè simboleggiano fertilità, lunga vita, salute, ricchezza e felicità. Dopo quelli alla mandorla, nei sacchetti ha iniziato a fare una timida comparsa una novità: l’universalmente amato cioccolato. La scommessa era sempre questa: secondo te sono alla mandorla o al cioccolato?

 

C’è da sempre il team mandorla e il team cioccolato! Le novità proseguono sulla scelta del contenitore che non è più il classico sacchettino di tulle, ma spazia dalla scatolina in cartone, al cubetto minimal in plexiglas, al vasetto di vetro: il limite è solo la fantasia degli sposi. E per mantenere il trend del “via libera alla creatività”, siamo poi passati ai colori, e abbiamo visto l’ingresso sulle scene di varie tonalità pastello che si accordavano all’allestimento.

Finché le usanze americane non sono approdata da noi e…

 

Il sacchettino che veniva preparato e allegato alla bomboniera ha lasciato il posto a un tavolo self-service, in cui ogni invitato può sbizzarrirsi a creare il suo sacchetto personalizzato, scegliendo tra tantissimi gusti possibili.

La confettata è diventata un’esperienza, un momento imprescindibile di una festa di matrimonio.

 

La confettata - handmade label

 

Ma come si fa a creare la confettata perfetta? Leggi i nostri 5 consigli e nessuna aspettativa resterà delusa.

  1. CONFETTI DI QUALITÀ

La prima regola fondamentale è la qualità! Non ha senso prendere milioni di gusti se poi mangiando il confetto sembra di masticare una pastiglia della lavastoviglie!

Il consiglio è di escludere a priori quelli che chiamo “i supermercati di matrimoni” che ammassano chili e chili di scatole di confetti ai mille e uno gusti vendendoli a poco prezzo: ti coglierà il pensiero (fallace!) di fare un figurone spendendo poco, ma credimi che cambierai idea quando a fine serata troverai tutti i contenitori ancora strabordanti perchè gli ospiti non hanno voluto portarsi a casa dei piccoli sassi al gusto di Svelto piatti al limone!

Scegli una confetteria o una pasticceria che abbia una buona selezione: non occorre prendere 40 gusti diversi, meglio pochi, ma di buona qualità. Assaggiali e valuta la consistenza: non dovranno essere troppo duri e il gusto dovrà essere deciso e riconoscibile, ma non troppo artificiale.

Non è consigliato metterli tutti e nemmeno metterne due.

Con otto o dieci gusti avrai già soddisfatto tutti i palati e i più golosi.

 

La confettata - i confetti alla mandorla

 

  1. IMPATTO VISIVO

Mai essere banale! La confettata nella nostra tradizione è principalmente composta da confetti di molti gusti. Diversamente dal Candy Bar che è tipicamente di usanza americana, in Italia non è usuale inserire altri dolcetti.

 

Ma visto che non possiamo essere prevedibili e scontati proprio quel giorno, il mio suggerimento è di aggiungere qualche dolcetto inaspettato: ti aiuteranno a creare un allestimento più dinamico e creativo, come ad esempio cupcake sistemati su un’alzata o cake pops infilzati su bastoncini colorati o ancora alberelli di marshmellow.

 

Il tavolo dei confetti è un’area allestita ad hoc. L’impatto visivo è fondamentale. Si vedono spesso delle confettate molto scarne in cui su una triste tovaglia bianca sono languidamente appoggiati troppo pochi contenitori in vetro troppo grandi per quei pochi confetti troppo bianchi e a fianco i soliti sacchettini di organza ordinati online per portarli a casa. Fine.

 

Che tristezza!

 

Anima un po’ il tuo tavolo, aggiungi dettagli floreali, crea dislivelli, alterna sacchettini di vari colori, o scatoline originali, se compri i sacchetti in carta, prepara degli adesivi con una frase di ringraziamento per chiuderli, metti delle luci, soprattutto se il ricevimento è di sera, che possono essere candele o microled, inserisci sovrapposizioni di tessuti, sceglili in base al tuo stile, alternando pizzo o tulle o raso alla classica tovaglia che ti mette a disposizione il catering: con tutti questi accorgimenti, riuscirai a creare il famoso effetto WOW.

 

La confettata - caramelle e confetti

 

  1. ALLESTIMENTO A TEMA

Se hai già un tema o comunque hai già in mente uno stile che caratterizzerà tutto il matrimonio, usalo!

La confettata è diventato un momento importante della festa esattamente come il taglio della torta o il primo ballo degli sposi.

La rilevanza che devi attribuirgli è al pari di tutti gli altri dettagli.

Prendi il tema del tuo matrimonio e applicalo sul tavolo dei confetti: fiori, colori predominanti, accessori, scritte e alzate devono essere in perfetta armonia con la mise en place, con i colori e le grafiche dei menù e delle partecipazioni.

 

  1. REGOLE FONDAMENTALI

Usa contenitori trasparenti comodi all’interno del quale inserire i tuoi confetti. Non dimenticare i cucchiai. Anche su questo dettaglio puoi giocare molto: in argento se il ricevimento è in una villa, in acciaio dal design minimal se il matrimonio è urban-contemporaneo, rose gold se lo stile è romantico e le variazioni del cipria sono i colori dominanti, oro opaco se lo stile è sfarzoso, ma elegante.

Devi indicare ogni gusto con una targhetta che descriva il confetto. La puoi scrivere a mano, delegare una calligrafa o stamparla, l’importante è che ci sia e sia il linea con il resto dell’allestimento.

Le scatoline o i sacchettini devono essere pratici e facili da riempire per non creare calca davanti al tavolo.

 

Quando inizio ad allestirlo?

Una Wedding Planner saprebbe sicuramente aiutarti per rispettare tutte le tempistiche ed evitare l’assalto prima del momento giusto.

Si può preparare in anticipo il tavolo lasciando i contenitori vuoti, così da essere pronti per tempo, ma senza rischiare di aver finito tutti i confetti prima dell’arrivo del secondo!

 

  1. PORTIAMOLI A CASA

Conetti, sacchetti e scatoline.

Dopo che avranno assaggiato tutti i gusti, gli invitati si vorranno riempire anche le tasche interne delle borse!

Possiamo facilitare l’operazione con contenitori in linea con il tema.

Che siano di morbida organza o di carta puoi scegliere quello che più ti piace pensando all’impatto che avranno sul tavolo.

 

La confettata - le scatole originali

 

Sono certa che dopo aver letto i nostri 5 consigli starai già fantasticando sul perfetto tavolo della tua confettata!

 

Se vuoi qualche altro suggerimento o idee concrete relative allo stile del tuo matrimonio, mandami una mail a info@ungiornounsogno.it o compila il form di contatto e organizziamo insieme tutti i dettagli per la tua confettata e per il tuo matrimonio perfetto.

 

Buoni sogni, da Daniela.

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Condividi su

Share on facebook
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Contattami per maggiori informazioni.
Powered by