Come organizzare un matrimonio in fretta, ma bene

Come organizzare un matrimonio in fretta, ma bene

Ti sposi tra pochi mesi e non sai da che parte iniziare?

Un Giorno Un Sogno ti spiega nel nuovo articolo come organizzare un matrimonio in fretta ma bene.

Parto dal consiglio più semplice:

  1. chiamare una wedding planner!
    Non avendo un grande margine di tempo, i ristoranti e le location della zona che vengono più spesso scelti per i ricevimenti di nozze, potrebbero essere già al completo: un professionista che conosca bene le offerte del territorio, anche tra quelle meno conosciute e convenzionali, potrebbe farti interessanti proposte inaspettate che ti salverebbero dal panico del: “non troverò mai una location, mangeremo tutti nel cortile di casa!”Un giorno un sogno e il servizio di coordinamento

    credits

  2. Definisci delle priorità
    Se hai pochi mesi davanti a te, è probabile che la cosa più urgente di cui occuparti siano le partecipazioni. Se non avvisi per tempo i tuoi ospiti, potrebbe verificarsi la situazione per cui molti non riescano a organizzarsi per venire e questo potrebbe far variare anche di molto il numero degli invitati, condizionando a cascata diversi altri servizi, come la location, il catering, le bomboniere, la confettata…
  3. Limitare il numero di professionisti da valutare
    Devi considerare che per incontrare un fornitore, devi riuscire a conciliare i tuoi orari con quelli del tuo partner e quelli del professionista. Il che significa che potrebbero volerci diversi giorni dal momento in cui richiedi l’appuntamento a quello in cui incontrerai il professionista. Se inizi a incontrare 5-6 persone diverse per ogni servizio, le settimane volano e più si accumulano i servizi ancora da definire e più cresce la tua ansia!
    Datti un numero massimo di professionisti da valutare di persona: io ti consiglio non più di 3. In questo modo limiterai i tempi di selezione dei fornitori.Come organizzare un matrimonio in poco tempo

    Credits

  4. Fidati delle tue impressioni
    Quasi sempre l’istinto ha ragione: ascoltalo.
    Se inizi a farti prendere dai dubbi e dai ripensamenti, non arriverai mai alla fine.
    Fai una prima selezione attraverso le ricerche. Se capisci che lo stile e il prezzo rientrano nelle tue esigenze, fai un incontro di persona. Se l’impressione è buona e il contratto proposto ti tutela, allora firma senza ripensamenti e passa al servizio successivo. Se torni a casa e inizi a pensare “quel posto è perfetto, ma potrebbe essercene uno ancora più perfetto per noi”, finirai per girare a destra e a manca come una pallina da flipper, perdendo tempo, aumentando l’insoddisfazione e l’ansia.
  5. Delega dove puoi
    La mamma potrebbe passare in agenzia di viaggio a prendere i cataloghi che sfoglierai la sera dopo cena, la testimone potrebbe darti una mano con le bomboniere, il papà può occuparsi di aiutarti a fare i tavoli indicandoti quali parenti vanno messi vicini e quali lontani, la cugina può andare con le deleghe a sbrigare le pratiche burocratiche, la tua migliore amica può aiutarti a scrivere le buste delle partecipazioni e così via.
    Ovunque tu possa, fatti dare una mano. Risparmierai tempo per le cose che devi necessariamente fare di persona.

 

Daniela Ferrara Un Giorno Un Sogno - Proposta di matrimonio TorinoBuoni sogni, da Daniela

Contattami per maggiori informazioni.
Powered by