Come prepararsi agli imprevisti meteo

Come prepararsi agli imprevisti meteo

 

Lo so: passi mesi a immaginare le foto nel giardino, gli ospiti che si godono il sole, la luce calda delle fotografie e il momento dell’aperitivo all’aperto.
Certamente la pioggia rovinerebbe il quadretto e non per niente è uno dei più grandi timori di tutti gli sposi, tanto che spesso diventa fonte di stress e ansia extra nei giorni che precedono il matrimonio. Caso mai ne avessi bisogno di una dose extra di ansia! E allora, come prepararsi agli imprevisti meteo ?
 
Un Giorno Un Sogno ti dà 3 consigli per tenere sotto controllo l’ansia da calamità naturale e per non farti cogliere impreparata dai capricci del tempo.
 
1) Scegli sempre un posto in cui sia prevedibile un piano B.
Se la location che hai scelto non lo prevede, devi prenotare per tempo una tensostruttura da usare in caso di pioggia.
Se te lo stessi chiedendo, sì, si tratta di una grossa spesa extra. Ma se riesci a fare un buon accordo con il fornitore, potresti prenotare la struttura lasciando una caparra e poi saldare esclusivamente in caso di effettivo utilizzo. In questo modo, se non dovesse servire, perderesti solo la caparra, ma saresti al sicuro da imprevisti ingestibili
2) Prepara gli ospiti.

Se non hanno idea di come si svolgerà la giornata, potrebbero ritrovarsi ad affrontare situazioni non previste e non piacevoli, come sandali su erba bagnata o abiti leggeri per il giorno e nessun ricambio per la sera. Se sai già che una parte del ricevimento dovrà avvenire all’aperto in ogni caso, avvisa i tuoi ospiti e in particolare le signore: sapendo tutto per tempo,  potrebbero fare scelte diverse su abbigliamento e accessori.

 

Come prepararsi agli imprevisti meteo
3) Preparati a ogni tipo di tempo.
É vero che la pioggia è la condizione più temuta, ma potrebbero esserci altre cose di cui tenere conto.
Ad esempio il forte vento, che potrebbe compromettere l’allestimento che hai preparato o le strutture mobili che hai sistemato.
Allo stesso modo un sole cocente e un caldo anomalo potrebbe rendere poco gradevole la sosta all’aperto in pieno sole se lo spazio esterno non è ben ombreggiato ed efficacemente riparato.
Se prevedi un pranzo all’aperto o anche solo un lungo aperitivo e la location non ha strutture o grandi alberi che possano riparare da sole, allora dovresti prendere in considerazione l’idea di noleggiare delle vele o degli ombrelloni, che consentano di sistemare salottini e tavoli di appoggio al riparo dal pieno sole.
Ovviamente per la tanto odiata pioggia, devi prepararti con gli accessori necessari: spesso ombrelli particolari e stivali in gomma magari nel colore del matrimonio, possono anche rivelarsi un elemento inaspettato e originale che valorizza le foto.
 

4) Tieni conto degli spazi.
Se devi sistemare una tensostruttura o un gazebo, lo spazio del giardino si ridurrà. Se sei costretta a usare sale interne per sfuggire alla pioggia, non tutto quello che avevi previsto per l’allestimento esterno potrebbe rientrare nello spazio disponibile all’interno.
Tieni quindi presente che potrebbe essere necessario modulare gli elementi dell’allestimento per renderli meglio adattabili alle esigenze che potrebbero presentarsi e tieni dei piani di riserva anche per questo: se, ad esempio,  prevedi di sfruttare un albero per il tableau, tieni presente che ti servirà una struttura sostitutiva se sposterai tutto all’interno.
5) Rassegnati al fatto che il tempo è una delle poche cose che non puoi controllare.
 E neanche la tua wedding planner può!
Ciò su cui ti devi concentrare è un’organizzazione efficace. Se avrai previsto tutte le soluzioni alternative per ogni evenienza e ogni momento della giornata, allora andrà tutto per il meglio anche se non dovesse andare esattamente come avevi immaginato.
E se hai bisogno di un supporto per un’organizzazione efficace, la cosa migliore da fare è scrivermi!
Studieremo insieme la soluzione più adatta alle tue esigenze.
Scrivimi! https://www.ungiornounsogno.it/contatti/
Daniela FerraraBuoni sogni, da Daniela
Contattami per maggiori informazioni.
Powered by